La cena del secolo

Di Giorgio Putzolu con Rosa Maria Messina (Contessa Sophie) e Giorgio Putzolu (James il Maggiordomo, e tutti gli invitati)

Come ogni anno, allo scoccare del capodanno, che poi coincide con il compleanno dell’ultima Contessa del casato di Montedisopra, ultimo baluardo posto sotto il granducato di Montedisotto, si festeggia con una sfarzosissima cena il multiplo avvenimento. La Contessa Sophie, secolare quanto un ulivo di Puglia, viene accolta nella sala da pranzo, da James, il maggiordomo discendente in linea diretta da un ex bradipo alcolista! Gli invitati, altrettanto nobili nonché grandi strateghi del glorioso esercito di Montedisopra, sono già stati introdotti, e fatti accomodare da James, attraverso un rigido e rigorosissimo cerimoniale gerarchico, nel posto a loro dedicato del tavolo troneggiante al centro sala. In realtà degli invitati che verranno introdotti dal James il maggiordomo, obbligheranno il pubblico ad un piccolo sforzo d’immaginazione, sono diciamo, vista l’età… fantasmi di un mondo di cui il maggiordomo James e la Contessa Sophie sono gli ultimi superstiti. Il maggiordomo, dovrà dunque interpretare, e, con suo grande disappunto bere, per tutti i personaggi immaginari che attornieranno la tavola mentre la Contessa si lancerà in accorati e esilaranti retoriche sul mondo che fu e che, sicuramente, brindisi dopo brindisi… tornerà! In un delirio alcolico sempre maggiore, James il maggiordomo e Sophie la Contessa, perderanno completamente l’aplomb iniziale per scivolare nella grottesca rievocazione di un mondo scomparso ma che i due si affanneranno pervicacemente a riesumare. L’ultimo brindisi sarà all’insegna di un sonno che segnerà la fine della serata ma non la fine delle speranze!

La cena del secolo
La cena del secolo
La cena del secolo
La cena del secolo